Esigenza del cliente

La storia del Maglificio Gran Sasso inizia nel 1952 a Sant’Egidio alla Vibrata, un piccolo paese a sud del confine tra Marche e Abruzzo, grazie allo spirito imprenditoriale dei quattro fratelli Nello, Eraldo, Alceo e Francesco Di Stefano. L’azienda si colloca oggi tra i principali players nella produzione e commercializzazione di maglieria e abbigliamento casual. L’elevata qualità dei prodotti è garantita dalla forte componente manuale che caratterizza tutte le fasi della filiera produttiva: ogni prodotto viene eseguito a mano, con tecniche di alto artigianato, per diventare un oggetto esclusivo e riconoscibile. In questi anni è entrata operativamente in azienda anche la terza generazione che continua a mantenere quell’equilibrato mix di tradizione e modernità del prodotto che da sempre contraddistingue il marchio. L’azienda dispone inoltre di una Tintoria Industriale e di uno showroom espositivo in via Montenapoleone a Milano, uno dei luoghi più alla moda d’Italia. Il complesso industriale è articolato su 36.000 mq che riunisce gli edifici adibiti a produzione, magazzino, amministrazione, showroom e mensa. L’edificio è progettato per ospitare oltre 400 dipendenti e un parco macchine completamente rinnovato, in una logica attenta alla qualità degli spazi di lavoro e alla loro apertura al contesto circostante.

Il 25 maggio 2018 è stata la data di avvio del GDPR, il testo del nuovo regolamento sulla privacy definito come una vera e propria riforma nell’ambito delle regole sul trattamento dei dati. Nuovi adempimenti e obblighi per professionisti ed imprese che, in caso di violazione delle nuove regole privacy 2018 saranno sottoposti a pesanti sanzioni penali e amministrative che potranno arrivare fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo. Ma cos’è il GDPR, General Data Protection Regulation? Con il nuovo regolamento, l’Unione Europea ha voluto introdurre nuove regole in materia di protezione delle persone fisiche in merito al trattamento dei dati personali e alla libera circolazione degli stessi. introduce maggiori tutele per i consumatori e maggiori responsabilità per le imprese.

Nello specifico, il Comandante del Nucleo Speciale Privacy della Guardia di Finanza ha chiarito che le ispezioni partiranno da subito sugli adempimenti obbligatori e fondamentali per l’adeguamento al GDRP:

  • nomina del DPO, il responsabile della protezione dati;
  • controlli sulle misure previste in caso di data breach (da intendere non come situazioni estreme ma come tutti quei casi di perdita accidentale e occasionale di dati, come il furto di un pc, di un hardisk e via di seguito);
  • registro dei trattamenti: sarà la base dell’attività ispettiva, il punto dal quale la Guardia di Finanza partirà per valutare le misure per la tutela della privacy messe in atto.

Alla base dei nuovi controlli vi è la capacità per l’impresa o il professionista di saper render conto delle valutazioni fatte. In tal senso sarà centrale il ruolo del DPO, il responsabile della protezione dati mentre non è stato chiarito come saranno i controlli sulla privacy nelle PMI in cui non è obbligatoria la nomina.

L’Organo Amministrativo e la Direzione, rilevata la necessità, visto l’obbligo normativo imposto dal D.Lgs. 81/2008 di formare tutto il personale dipendente in materia di Sicurezza sul Lavoro, intende effettuare una ricognizione al fine di individuare uno strumento normativo di supporto finanziario alle innumerevoli attività di formazione e decidono di rivolgersi alla Profili Aziendali per ricevere un adeguato supporto consulenziale e fruire di sovvenzioni dirette alla copertura finanziaria inerenti le attività pocanzi descritte.

La nostra soluzione

I nostri tecnici hanno elaborato un programma per dotarli, nel giro di 4 mesi, di una piattaforma di E-Learning dedicata.

E’ nata così la liujo.academy

Sulla piattaforma non abbiamo riversato corsi e-learning per la sicurezza generici bensì personalizzati (come in effetti la norma richiederebbe).

Partendo dallo studio del documento di valutazione dei rischi del cliente, dai piani di emergenza e dalle procedure aziendali, abbiamo realizzato da zero i corsi di formazione richiesti:

  • Corso di formazione generale (4 ore)
  • Corso di formazione specifica per gli addetti agli uffici della sede di Carpi (4 ore)
  • Corso di formazione specifica per gli addetti ai negozi LIUJO (4 ore)
  • Corso di aggiornamento quinquennale della formazione dei lavoratori (6 ore)

Questo lavoro, dai caratteri “sartoriali”, si è realizzato in stretta sinergia fra il responsabile del progetto formativo di Profili Aziendali, il RSPP aziendale, il servizio risorse umane e i Rappresentanti dei Lavoratori per la sicurezza nominati e si è sviluppato in diverse fasi:

  • Incontro conoscitivo in azienda per approfondire le esigenze formative aziendali e stabilire i criteri di accesso alla piattaforma, gestione personalizzata delle iscrizioni ed altri dettagli di carattere funzionale;
  • Presa visione dei documenti aziendali della sicurezza (DVR ed allegati tecnici, piano di emergenza, procedure, protocollo sanitario ecc…);
  • Svolgimento di sopralluoghi in azienda e in diversi punti vendita; colloqui con il personale presente per conoscere le dinamiche di lavoro, acquisizione di fotografie e video utilizzati poi per la personalizzazione dei contenuti dei corsi;
  • Incontro con RSPP e RLS per la condivisione e approvazione dello schema dei contenuti ritenuti opportuni e la relativa suddivisione in moduli formativi;
  • Realizzazione prima “bozza” del progetto formativo;
  • Produzione del corso;
  • Supervisione e autorizzazione definitiva del RSPP / azienda
  • Finalizzazione del  corso e  test verifica funzionamento
  • Presentazione del corso in azienda al RSPP, al datore di lavoro (o suoi delegati) e agli RLS
  • Inizio iscrizioni e fruizione

Profili Aziendali ha fornito anche tutto il supporto in back office per gli utenti, garantendo la presenza di tutor di processo (per le fasi di iscrizione e svolgimento del corso) e di tutor di contenuto per assistenza didattica sui temi presentati.

L’assistenza è stata fornita via e-mail, via chat da piattaforma e, soprattutto al telefono, siamo molto fieri di aver messo a disposizione del cliente una linea telefonica dedicata.

Risultati

Ad oggi sono già oltre 600 i corsi completati sulla nostra piattaforma e, nel tempo, abbiamo apportato una serie di modifiche strutturali alla piattaforma in base alle richieste del RSPP e dell’ufficio HR.

Il cliente ha potuto godere dei vantaggi della formazione E-Learning scegliendo un prodotto su misura e di qualità e ha ottenuto dei plus non secondari, fra i quali:

  • Ottimizzazione dei tempi; la formazione e-learning può essere interrotta tutte le volte che si vuole e si riprenderà ogni volta nel punto in cui la si lascia, offrendo la possibilità al lavoratore di frequentare le lezioni in momenti compatibili con i carichi di lavoro;
  • Risparmio certo sui tempi di trasferta dei lavoratori che dovrebbero altrimenti recarsi in aula per la formazione;
  • Risparmio sui rimborsi per le trasferte (rimborso chilometrico, pasti, ecc…) dei lavoratori,
  • Significativo risparmio rispetto ai costi dei corsi in aula proporzionale al numero di utenze da attivare. La stima del risparmio, facilmente verificabile, è variabile fra il 30 e il 50%

Il risultato del quale andiamo comunque più fieri è la soddisfazione del cliente che, onorandoci della propria  fiducia, ha scelto di trasformare la piattaforma a mezzo degli account dei singoli lavoratori, rendendola unico HUB con il quale veicolare e gestire, oltre ai corsi per la sicurezza, anche tutte le comunicazioni aziendali e tutti gli altri corsi di formazione E-Learning.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post