Esigenza del cliente

Il Consorzio Acquedottistico Marsicano (C.A.M.) nasce il 16 Novembre 1994 ed ha come funzione istituzionale quella di somministrare acqua igienico-potabile per usi diversi mediante le reti comunali dei Comuni convenzionati. L’ATO (Ambito Territoriale Ottimale) n.2 Marsicano della Regione Abruzzo comprende complessivamente 35 Comuni: Aielli, Avezzano, Balsorano, Bisegna, Canistro, Capistrello, Cappadocia, Carsoli, Castellafiume, Celano, Cerchio, Civita d’Antino, Civitella Roveto, Collarmele, Collelongo, Gioia dei Marsi, Lecce nei Marsi, Luco dei Marsi, Magliano dei Marsi, Massa d’Albe, Morino, Oricola, Ortona dei Marsi, Ortucchio, Ovindoli, Pereto, Pescina, Rocca di Botte, San Benedetto dei Marsi, San Vincenzo Valle Roveto, Sante Marie, Scurcola Marsicana, Tagliacozzo, Trasacco, Villavallelonga. Ad oggi i Comuni di Canistro e Civitella Roveto non hanno trasferito la gestione del Servizio Idrico Integrato al CAM SpA. Pertanto allo stato attuale il CAM SpA esegue la gestione del Servizio Idrico Integrato per 33 Comuni ricadenti nel territorio dell’ATO n.2 Marsicano. Il Consorzio Acquedottistico Marsicano S.p.A. conta 132 dipendenti. La struttura tecnico – operativa è composta da 3 nuclei localizzati su tre aree territoriali distinte: Marsica Occidentale, Macro Area Marsica Centrale, Macro Area Marsica Orientale. L’imponente infrastruttura per l’erogazione dei servizi è composta da 16 stazioni sollevamento di liquami, 776 Km di lunghezza di rete fognaria,196 serbatoi e 2.056 Km di rete adduttiva per un prelievo annuo di 56.578.957 litri di acqua. Il CAM S.p.A. eroga i propri servizi a 84.495 utenze localizzate su un territorio di 1703 Kmq.

L’Organo Amministrativo e la Direzione, rilevata la necessità, visto l’obbligo normativo imposto dal D.Lgs. 81/2008 di formare tutto il personale dipendente in materia di Sicurezza sul Lavoro, intende effettuare una ricognizione al fine di individuare uno strumento normativo di supporto finanziario alle innumerevoli attività di formazione e decidono di rivolgersi alla Profili Aziendali per ricevere un adeguato supporto consulenziale e fruire di sovvenzioni dirette alla copertura finanziaria inerenti le attività pocanzi descritte.

La nostra soluzione

I consulenti della Profili Aziendali provvedono dunque, alla definizione delle esigenze del cliente e, rilevato che l’azienda è iscritta e versa regolarmente lo 0,30% dei contributi che comunque andrebbero versati all’INPS, ad un Fondo Interprofessionale, hanno effettuato un apposito matching tra l’esigenza aziendale e le opportunità offerte dal Fondo.

Le seguenti attività di studio, analisi e parametrazione progettuale hanno consentito di individuare lo strumento del “Conto Formazione di Fondimpresa”, che ha consentito una copertura finanziaria a fondo perduto pari al 100% dei costi sostenuti per la formazione del personale dipendente. Grazie a questo strumento sono state effettuate 136 ore di formazione in materia di Sicurezza sui luoghi di lavoro e 130 persone sono state formate ed informate sugli argomenti previsti dalla normativa di riferimento.

Risultati

0 %
Provvidenze finanziarie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post